Sull’Avanti si parla de “La vita quotidiana come gioco di ruolo”

Di recente uscita per Mimesis “La vita quotidiana come gioco di ruolo. Dal concetto di face in Goffman alla labeling theory della Scuola di Chicago”. Soggetto di questo saggio è l’umano immerso nella vita sociale e colto nella sua duplice opera di co-creatore di sé stesso e del mondo circostante.
Prendendo le mosse dal “modello teatrale” del sociologo canadese Erving Goffman, fra i maggiori sociologi della seconda meta del XX secolo, si afferma che sulla scena sociale l’individuo svolga al contempo il “ruolo” di “attore” e quello di “personaggio”, partecipando a ciò che noi uomini del XXI secolo potremmo ben definire come un’alta forma di “gioco di ruolo” (role-playing game), in cui molta parte è svolta dalla figura del “potere”. Quest’ultimo da intendersi non tanto nell’accezione giuridico-politica di struttura-ordinamento, quanto in quella sociale-relazionale di creatore di significati sociali ed “etichette”.
Di fondamentale rilievo nel corso del saggio sarà anche la trattazione del tema delle “istituzioni totali”, quali caserme, carceri, case di cura, campi di prigionia, in cui non di rado si verificano violazioni della dignità della persona umana, anche in virtù dell’impossibilità per chi si ritrovi in tali contesti di poter attuare le classiche forme di difesa sociale usualmente poste in atto dall’Io umano.
I temi trattati sono dunque quelli del “microinterazionismo” e dell’“interazionismo simbolico”, centrali negli studi e nella produzione di Goffman, che evidenziò la sostanziale compatibilità tra le tesi proprie e dell’“interazionismo simbolico” della Scuola di Chicago, nonché della teoria dei giochi, e di Howard Becker, vero e proprio sistematizzazione della “labeling theory” (lett. “teoria dell’etichettamento”). L’autore, Giovanni Balducci, classe 1988, una laurea in Giurisprudenza con una tesi in Sociologia giuridica sui temi del “microinterazionismo” e dell’“interazionismo simbolico”, si occupa di consulenza del lavoro e di pubbliche relazioni in ambito legale e della comunicazione politica. Collabora con riviste e testate giornalistiche. Nel 2019, con il saggio “Nietzsche, Mazzini e l’idea di Europa”, ha partecipato ad Almanacco Repubblicano (2019), assieme ad importanti firme della cultura e della politica italiana ed europea.

Redazione “Avanti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.